ItalianoEnglish+39.051.0217454 info@seffiller.com
LANGUAGE: ITA / ENG

RATIONALE

Numerosi studi hanno identificato nel tessuto adiposo uno dei tessuti con la più alta concentrazione di cellule staminali mesenchimali adulte (ADSCs) ed in particolare nella sua componente stromale (SVF Stromal Vascular Fraction).​

Le provate  capacità rigenerative delle cellule staminali mesenchimali (ADSCs) vengono sfruttate  in numerose  branche mediche quali la chirurgia ricostruttiva, la dermatologia,  la vulnologia, l’ortopedia, la chirurgia vascolare, la cardiologia, la ginecologia, la otorinolaringoiatria e la proctologia oltre che  nelle terapie antiaging nel campo della Chirurgia e Medicina Estetica.

Tale metodica deve avere le seguenti caratteristiche:

  • permettere il prelievo del tessuto nel modo meno traumatico possibile per il tessuto stesso;
  • prelevare il tessuto adiposo nel piano più superficiale possibile per avere un tessuto più ricco in termini di cellule staminali mesenchimali (ADSCs);
  • prelevare cluster cellulari contenenti adipociti, tessuto stromale (SVF) e cellule staminali mesenchimali (ADSCs) di dimensioni ridotte per favorirne l’attecchimento nel sito ricevente;
  • minima manipolazione del tessuto prelevato per conservare la maggior vitalità cellulare possibile ed evitare l’utilizzo di device per la frammentazione tissutale, rendendo così la metodica più rapida e meno costosa;
  • essere il meno traumatica possibile per il paziente e ridurre al minimo le complicanze da prelievo quali ematomi, sieromi, infezioni ed irregolarità cutanee;
  • tessuto da impiantare deve essere sufficientemente fluido da poter essere innestato con aghi o cannule sottili, in modo da essere il meno traumatico possibili per il sito ricevente.
    Nella tecnica di preparazione del tessuto da innestare, la parte del PRELIEVO è quella in cui i Medici che non abbiano una specifica preparazione nell’aspirazione del tessuto adiposo sottocutaneo incontrano maggiori difficoltà: questa difficoltà porta molto spesso i Medici ad avvalersi della collaborazione di specialisti in Chirurgia Plastica (aumentando i costi della procedura e rendendo più complessa l’organizzazione della terapia, che spesso richiede diversi trattamenti) oppure a rinunciare alla terapia rigenerativa o esponendo il paziente a possibili complicanze legate a manovre di prelievo non corrette.

Impianto tissutale S.E.F.F.I. e MicroS.E.F.F.I. (Superficial Enhanced Fluid Fat Injection)

Dal 2015 Gennai et al. hanno pubblicato diversi studi (vedi riferimenti bibliografici) sulle nuove tecniche di innesto di tessuto S.E.F.F.I. e MicroS.E.F.F.I.. Queste tecniche mirano a innestare il tessuto adiposo autologo, compresa la frazione stromale (SVF) e le cellule staminali derivate dal tessuto adiposo (ADSC) in esso contenute, al fine di ottenere un miglioramento trofico dei tessuti e un ripristino dei volumi persi. Gli Autori hanno dimostrato che si può prelevare il tessuto adiposo attraverso apposite cannule con fori laterali molto piccoli, in modo da selezionare piccoli cluster cellulari, per cui non è necessario effettuare manipolazioni per fluidificare il tessuto.
SEFFI e MicroSEFFI sono ormai tra le tecniche più utilizzate destinate alla rigenerazione dei tessuti e al ripristino dei volumi per il ringiovanimento del viso e di altre zone del corpo. Queste tecniche sono considerate procedure chirurgiche minimamente invasive, quindi richiedono esperienza chirurgica, in particolare nella liposuzione, e strutture adeguate.
Alla luce di queste evidenze, la Terapia Autologa Rigenerativa è sempre stata solo nelle mani dei chirurghi plastici e non è stata aperta a medici estetici o dermatologi.
Il dottor Gennai crede fermamente che la Terapia Autologa Rigenerativa Estetica debba poter essere eseguita anche da Medici Estetici senza specifica preparazione nell’intervento di liposuzione: per questo ha sviluppato, standardizzato e brevettato* un’apposita guida, cioè un dispositivo finalizzato al prelievo di tessuto adiposo in modo sicuro, facile, efficace, anche senza alcuna abilità chirurgica di liposuzione.
Da questa idea originale SEFFILINE ha sviluppato SEFFILLER®️, un dispositivo medico dove tutti i componenti necessari al trattamento sono presenti nella scatola e mono-uso, per consentire ai medici estetici di eseguire trattamenti autologhi rigenerativi in ambulatorio in modo sicuro, facile ed efficace.

DISPOSITIVO MEDICO SEFFILLER®
Mette a disposizione dei Medici Estetici che vogliano eseguire la terapia rigenerativa un dispositivo medico per rendere la procedura di prelievo, preparazione ed innesto SEMPLICE, SICURA, RAPIDA, EFFICACE ed ECONOMICA.

SICURA
I dispositivi medici sono monouso quindi riducono i rischi di contaminazioni e trasmissione di malattie. La guida brevettata rende sicuro il prelievo anche per medici senza specifica esperienza nel prelievo del tessuto adiposo sottocutaneo.

SEMPLICE
La nostra guida brevettata permette al Medico, anche senza specifica esperienza nell’aspirazione del tessuto sottocutaneo, di prelevare il tessuto nel piano corretto e riducendo al minimo il rischio di eseguire manovre che possano danneggiare il paziente.

RAPIDA
I dispositivi monouso sono monouso e “all in one” senza necessita di apparecchiature esterne quali aspiratori; inoltre la procedura è eseguibile in anestesia locale anche in regime ambulatoriale. Richiede minima manipolazione del tessuto. Il tutto semplifica e riduce i tempi della procedura.

EFFICACE
Il dispositivo medico brevettato “guida” il prelievo nel piano corretto superficiale dove è presente la massima concentrazione di cellule staminali mesenchimali (ADSCs). Inoltre la cannula di prelievo determina la selezione di clusters cellulari di minima dimensione riducendo la manipolazione successiva quindi preservando la massima vitalità cellulare. Le ridotte dimensioni dei clusters cellulari favoriscono l’attecchimento e permettono l’innesto con aghi o cannule di ridotte dimensioni nel piano superficiale favorendo l’effetto rigenerativo e diminuendo il traumatismo del sito ricevente.

ECONOMICO
I kit della linea SEFFILINE® essendo monouso “all in one” rendono la metodica estremamente economica in quanto può essere eseguita anche in ambulatorio, in anestesia locale senza la collaborazione del chirurgo esperto in prelievo di tessuto adiposo.

La procedura SEFFILLER® può essere usata in combinazione con altre procedure di medicina estetica quali: tossina botulinica, filler, peeling, resurfacing laser, fili di trazione, needling, ecc.

*Brevetto italiano